SANDSTORM, IL PRIMO ROBOT DI REIWA ENGINE, PIACE A ENEL GREEN POWER

SandStorm è una nuova tecnologia brevettata, unica al mondo e tutta made in Sicily, pronta a rivoluzionare i settori del clean tech e della green energy. Riduce dell'80% i costi di manutenzione e pulizia degli impianti fotovoltaici. Enel Green Power ha già testato la sua tecnologia

Enel Green Power, nei suoi laboratori, ha testato la tecnologia di SandStorm, una vera rivoluzione nel settore della green economy e delle clean tech industries. «SandStorm è il primo prodotto realizzato a marchio Reiwa Engine e pronto a essere industrializzato e immesso nel mercato» spiega Salvo Salerno, il marketing manager di Reiwa Engine. «È il primo robot al mondo a innovare davvero il settore della pulizia dei pannelli solari perché permette di ridurre dell’80% i costi di manutenzione degli impianti. E lo fa a secco, a basso impatto e senza spreco di risorse».

COS’È E COME FUNZIONA SANDSTORM

Grazie alla tecnologia brevettata, Reiwa Engine ha messo a punto un robot che rende più efficiente la pulizia perché si muove in assoluta autonomia in ogni area dell’impianto fotovoltaico superando tutti i dislivelli tra le file dei pannelli che i robot attuali non riescono a superare.

Questo non è l’unico vantaggio in termini economici e di efficienza: SandStorm è anche molto più leggero e facile da assemblare, ottimizzando logistica e trasporto, non è soggetto a usura ed è dotato di un software proprietario che permette eventuali interventi di manutenzione in tempo reale e a costo zero. In più, è dotato di un sistema di lavaggio che consente di risparmiare anche sulle risorse come acqua carburante e manodopera necessari per gran parte degli attuali sistemi di pulizia.

AUTOMAZIONE ROBOTICA PER I GRANDI PARCHI FOTOVOLTAICI

Il mercato di riferimento di SandStorm è quello dei grandi parchi fotovoltaici che a causa del soiling (lo strato di polveri o sabbia che riduce l’assorbimento della luce solare da parte dei pannelli) perdono circa il 25% della produzione. Una perdita che per i big della green economy si traduce in gravi perdite economiche ma che grazie alla tecnologia di Reiwa Engine può essere azzerata.

Il robot SandStorm, dopo i primi test effettuati nei laboratori di Enel Green Power, attende adesso ulteriori test sulle performance per capire quanto può aumentare l’efficienza e fino a che punto può ridurre gli effetti negativi del soiling sulla produzione di energia solare da pannelli fotovoltaici.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo